logo ELENCO DEI ROTABILI:
Elettromotrici

Torna all'indice analitico

Elettromotrici
 E623.GIF
FS E.623 "Varesina" (ex terza rotaia)   
Per oltre quarant'anni, la famiglia delle "Varesine" ha costituito una presenza quotidiana nei servizi pendolari intorno a Milano. Il gruppo E.623 è stato ottenuto dall'adattamento delle elettromotrici a terza rotaia, non più necessarie quando, nell'immediato dopoguerra, la rete a 600 volt e terza rotaia da Milano verso Varese e Porto Ceresio venne trasformata per l'esercizio con normale linea aerea a 3000 volt.
Treni composti da un'E.623, una coppia di Corbellini e un rimorchio pilota erano frequenti sulle linee che univano Milano a Varese, Novara, Bergamo, Alessandria, Domodossola, fin verso il 1984/85, quando la diffusione delle nuove carrozze a due piani permise un notevole miglioramento in termini di qualità e di capacità di trasporto per i servizi pendolari.
L'E.623 e il bagagliaio pilota sono stati originariamente dipinti da Claudio Vianini di Milano.
Epoca 4
 
 A790.GIF
FS ALe 790   
Le elettromotrici della prima generazione apparvero prima della Seconda Guerra Mondiale e rimasero in servizio fino all'inizio degli anni '90. Le ultime linee che le videro furono quelle intorno ad Alessandria, dove treni composti da un'elettromotrice singola erano sufficienti a svolgere il servizio verso Ovada e tra Tortona, Novi Ligure e Arquata. Queste unità condividevano il medesimo profilo aerodinamico dei famosi Elettrotreni ETR 200.
Epoca 2-5
 
 A840.GIF
FS ALe 840 + Lebc 840   
All'inizio degli anni '50, quando le distruzioni della guerra cominciavano ad appartenere al passato, era in crescita una nuova domanda di collegamenti rapidi, che trovava un limite nella presenza di due sistemi di alimentazione - trifase e continua - specialmente sull'itinerario Torino-Roma (il cambio di trazione doveva avvenire a Genova). Le FS studiarono allora un convertitore trifase-continua, da installare a bordo di alcuni dei nuovi rimorchi per il gruppo ALe 840.
Non era un problema semplice: da una parte il convertitore doveva essere tanto piccolo e sicuro da poter essere montato su un veicolo destinato al servizio passeggeri; dall'altra parte, il pantografo doveva sopportare una velocità massima di 120 km/h sotto la "difficile" linea aerea trifase. Venne sviluppato un nuovo pantografo doppio e i risultati furono soddisfacenti. Nel 1957, le prime Lebc 840 (bc sta per "bicorrente") erano pronte. Le 26 unità vennero usate fino alla fine dell'epoca del trifase, nel 1976, dapprima per importanti relazioni rapide e poi per molti treni locali del basso Piemonte.
Il nostro disegno corre sotto la linea trifase quando va verso destra e sotto la continua quando va verso sinistra.
Disegnato insieme a Franco Sartori dalla Germania.
Epoca 3-4
 
 vers.GIF
FS Freccia della Versilia (1986) ALe 840, Le 540, ALn 873   
A seguito dell'elettrificazione della Brescia-Fidenza, al principio degli anni '80, questo famoso treno espresso venne effettuato con una composizione mista di elettromotrici (ALe 840 e ALe 540) da Brescia e Cremona, insieme con automotrici (ALn 873) da Verona.
Le due sezioni si congiungevano a Fornovo e proseguivano insieme verso Sarzana, Viareggio e Pisa. Nel viaggio di ritorno, il treno arrivava a Fornovo, dove le due sezioni erano nuovamente separate. Dato che quest'ultimo viaggio avveniva di sera, ho disegnato la bitmap "SAR" come una veduta notturna
ALn 873 disegnate insieme con Marco Mosca
Epoca 4
 
 A540.GIF
FS ALe 540 + Le 760   
Composizione di ALe 540 di seconda serie e relativa rimorchiata Le 760. È stata disegnata tra l'altro per poter realizzare lo spettacolare TEE Ligure del 1972 (cfr. sezione Treni completi).
Epoca 3-6
 
 FLAG.GIF
FS Freccia della Laguna (1962-1982) - ALe 601   
Le ALe 601 rappresentano le più eleganti, confortevoli e veloci elettromotrici realizzate dalle FS. Sono state costruite nell'arco di un decennio a partire dal 1960, e sono ripartite in tre serie, a cui si aggiungono i vari rimorchi.
Il treno qui proposto riproduce esattamente la composizione classica della Freccia della Laguna e comprende, da sinistra a destra: ALe 601 (III serie) + Le 601 Bolzano-Roma; ALe 601 (II serie) + Ristorante Le 480 + Rimorchio con comparto bagagli Le 481 Trieste-Roma; Le 481 + Le 601 + ALe 601 (I serie) Udine-Venezia S. Lucia-Roma.
Oggi le ALe 601 svolgono servizi locali in Veneto, irrimediabilmente deturpate dalla colorazione XMPR, oppure sono state trasformate in treni ristrutturati a quattro pezzi (ALe 841).
Epoca 3-4  Sfondo trasparente
 
 a803.GIF
FS ALe 803   
Disegnato da Franco Sartori
Epoca 3-5
 
 A801.GIF
FS ALe 801   
Queste elettromotrici furono realizzate tra il 1977e il 1978 come versione migliorata del precedente gruppo ALe 803, che era stato il primo progettato espressamente per il servizio pendolare intorno alle maggiori città. Le ALe 801 offrivano 390 posti distribuiti su quattro elementi (invece dei tre delle ALe 803), potevano raggiungere la velocità massima di 140 km/h e si distinguevano per la colorazione vivacissima e attraente, usata solo per questo gruppo.
Tutte le unità sono ancora in servizio intorno a Milano, Genova, Venezia, Roma, eccetera, ma... hanno improvvisamente perso il loro bel colore arancio nella primavera del 2000. Oggi tutte le unità si presentano nella nuova colorazione standard XMPR bianca e verde che è applicata a tutte (!) le locomotive, carrozze, automotrici ed elettromotrici FS (e che è orrenda: troppo brillante il bianco, troppo scuro il verde, troppo contrasto, troppo sensibile allo sporco... ma questa è naturalmente solo un'opinione personale).
Epoca 4-6
 
 A724.GIF
FS ALe 724   
Le ALe 724 sono le nuove elettromotrici ad azionamento elettronico degli anni '80.
Disegnato da Claudio Vianini.
Epoca 4-5  Sfondo trasparente
 
 A582.GIF
FS ALe 582   
Disegnato da Fabrizio Mungai
Epoca 4-6
 
 A506.GIF
Nuovo!  FS ALe 506/426 (TAF)   

Disegnato da Claudio Vianini e Franco Sartori.
Epoca 6  Sfondo trasparente
 

 

Ferrovie Nord Milano
 taf.GIF
FNM TAF   
Treno ad Alta Frequentazione.
Disegnato da Franco Sartori.
Epoca 6
 
 mxp.GIF
FNM Malpensa Express   
TAF (Treno Alta Frequentazione) in versione Malpensa Express per il collegamento aeroportuale Milano Cadorna - Malpensa.
Disegnato da Claudio Vianini con la collaborazione di Franco Sartori.
Epoca 6
 
 E700.GIF
Nuovo!  FNM EB.700 + EAB.810   
I mezzi tradizionali delle Ferrovie Nord Milano vengono proposti nella colorazione originale blu degli anni '30 (vedi sez. fino all'epoca III), in quella marrone rimasta in uso fino alla metà degli anni '90, in quella arancio tipica degli anni '80-90 e infine in quella verde unificata attuale. Comprendono le elettromotrici delle famiglie EB.700 ed EB.740 e i relativi rimorchi, in varie composizioni realistiche.
In figura una EB.700 con un rimorchio della generazione degli anni '50 (EAB.810).
Tutte le unità disegnate sulla base di lavori di Claudio Vianini.
Epoca 4  Sfondo trasparente
 
 E800.GIF
Nuovo!  FNM EB.700 + EA.940 + EB.800   
EBD.700 (con scomparto bagagliaio) con rimorchio EB.800, nella versione classica marrone degli anni '60 e '70, con l'aggiunta di una carrozza centrale EA.940 «attrezzata», cioè idonea a entrare in composizione con le elettromotrici.
Epoca 4  Sfondo trasparente
 
 E700acc.GIF
Nuovo!  FNM EB.700 con carrozze accodate   
Una caratteristica tipica dei treni più affollati, fino a tutti gli anni '70, era la presenza di carrozze non attrezzate, che necessariamente dovevano viaggiare in coda (carrozze «accodate»), e che spesso erano del vecchio tipo a due assi.
Epoca 4  Sfondo trasparente
 
 E700ma.GIF
Nuovo!  FNM EB.700 con carrozza ex-svizzera   
A partire dal 1984, queste elettromotrici sono state utilizzate insieme con carrozze svizzere risalenti agli anni '50 e acquistate di seconda mano; in questo modo si sono realizzate composizioni unificate formate da una motrice EB.700 o 740, una o due carrozze svizzere e un rimorchio pilota. Un buon numero di queste composizioni è ancora oggi in servizio.
Epoca 5  Sfondo trasparente
 
 E700az.GIF
Nuovo!  FNM EAC.700 + EC.800 (Ep. II)   
EAC.700 e rimorchio EC.800 allo stato d'origine del 1928.
Epoca 2  Sfondo trasparente
 
 E74b.GIF
Nuovo!  FNM EB.740   
Oltre alle EB.700, vengono naturalmente utilizzate le successive EB.740, costruite al principio degli anni '50.
Epoca 5  Sfondo trasparente
 
 E740mav.GIF
Nuovo!  FNM EB.740 con carrozze ex-svizzere   
Le carrozze svizzere acquistate di seconda mano (EB.930) sono dipinte nella colorazione arancio introdotta pochi anni prima con l'arrivo delle moderne carrozze Socimi. In seguito ricevono l'attuale livrea unificata verde.
Epoca 5  Sfondo trasparente
 
 FNM2.GIF
FNM EB.740 + EAB.810   
Successivamente l'intera composizione viene colorata in arancio (qui con un rimorchio pilota EAB.810).
Disegnato insieme a Claudio Vianini.
Epoca 5-6
 
 FNM1.GIF
FNM EB.740 + EAB.810   
Infine appare la versione verde (qui con una EB.740), mentre le motrici e i rimorchi pilota vengono ristrutturati eliminando la cabina di guida a un'estremità e rimodernando quella opposta, presso la quale viene anche soppressa l'intercomunicazione, in modo da formare composizioni bloccate con cabina di guida solo alle due estremità del treno.
Disegnato insieme a Claudio Vianini.
Epoca 4-5
 
 E75A.GIF
FNM EA.750 + 2 piani   
Elettromotrici EA.750 di prima serie (analoghe alle ALe 724 FS), con carrozze a due piani (EB.950 e pilota EB.850).
Elettromotrice sulla base dell'ALe 724 FS di Franco Pepe.
Epoca 4-5
 
 E750.GIF
FNM EA.750 + 2 piani   

Elettromotrice sulla base dell'ALe 724 FS di Franco Pepe.
Epoca 5-6
 
 E75B.GIF
FNM EA.750-19 + 2 piani   
Elettromotrici EA.750 di seconda serie (dalla 19 alla 24, analoghe alle ALe 582 FS), sempre con carrozze a due piani.
Elettromotrice sulla base dell'ALe 582 FS di Fabrizio Mungai.
Epoca 5-6
 
 Tsr.GIF
Nuovo!  FNM TSR (2005)   
I TSR (Treni Servizi Regionali) sono stati ordinati ad AnsaldoBreda nel 2003; entreranno in esercizio a partire dalla fine del 2005, sia nella versione a 5 pezzi, sia in quella a 3 pezzi; sono derivati dal TAF, ma con varie migliorie, tra cui la motorizzazione su un carrello di tutte le vetture (anziché solo di quelle estreme).
Epoca 6  Sfondo trasparente
 

[Home page]